top of page
  • Cristina Amici degli Elci

XIX^ EDIZIONE DEL PREMIO FRANCO ENRIQUEZ – CITTA’ DI SIROLO

PER UNA POESIA DEL TEATRO E UN TEATRO DELLA POESIA


Presentata in Regione la XIX^ Edizione del prestigioso Premio Franco Enriquez che si svolgerà a Sirolo dal 5 agosto prossimo e che dedica una particolare attenzione alla Poesia. Il filo rosso infatti sarà Per una Poesia del Teatro e un Teatro della Poesia.





“Questa è una manifestazione culturale di grande rilievo. La sua longevità – ha sottolineato l’assessore regionale alla Cultura, Chiara Biondi – ne è una testimonianza.

Merito di chi dedica impegno e passione a questo evento, che contribuisce ad arricchire l’offerta culturale estiva nella nostra regione e riesce ad attrarre tanti appassionati di teatro. Insisterei proprio sul ruolo del teatro, luogo non solo fisico, ma anche grande aggregatore di una comunità. Stiamo puntando moltissimo sul patrimonio teatrale, basti pensare alla candidatura Unesco nel tentativo di essere riconosciuti come un unicum a livello non solo nazionale. Siamo quindi grati alle tante associazioni culturali della nostra regione che lavorano nella stessa direzione, consapevoli che la cultura è fonte di benessere e crescita.”


“Non dobbiamo avere paura di programmazioni nei “ teatri dei piccoli numeri” – ha detto Paolo Larici presidente del Centro Studi «Franco Enriquez» spiegando la filosofia che sta alla base del Premio - dove spesso troviamo esempi culturali di grande rilievo, spessore tematico, capacità di osare, magari con un solo tecnico ma di tutto rilievo. Questi teatri devono essere i laboratori della rinascita non i luoghi delle programmazioni facile, abbiamo bisogno di creare nuove maestranze, competenti, e professionalmente preparate. Utilizziamo questi nostri piccoli teatri per una riforma culturale e professionale, non dobbiamo avere paura di progetti di alto spessore perché non recepibili o troppo difficili per un pubblico offensivamente ritenuto non all’altezza, non esiste un pubblico all’altezza, esiste il pubblico.”


Alla conferenza stampa di presentazione sono intervenuti anche Alfio Albani, presidente della Fondazione e museo Maria Montessori, Antonio Lucarini, docente di Filosofia, Nanda Anibaldi, direttrice del Piccolo museo della poesia di Monte Urano e Liana De Gregorio, moglie di Francesco Scarabicchi, il poeta anconetano scomparso pochi anni fa e al quale sarà dedicata una serata omaggio il 12 agosto.


Anche il consigliere regionale Mirko Bilò, a margine della conferenza stampa ha commentato: “Un premio con una vastissima area di interessi che tocca tutte le arti: Teatro, Cinema, Danza, Musica classica, leggera e Jazz, Letteratura, Arti visive e tutta la comunicazione di impegno sociale e civile. Un’iniziativa prestigiosa per promuovere e ricordare la figura di Franco Enriquez, un grande regista che ha segnato un periodo importante della cultura italiana, dagli anni 60 agli anni 80 e che scelse Sirolo come luogo d’elezione delle sue lunghe giornate di teatro, tra l’azzurro del mare e il verde del Conero. Un fiorentino di cultura anglosassone che ha sposato il Conero e la sua riviera come luogo ideale per esprimere la sua arte facendo coesistere la sua proposta di un teatro coraggioso con un territorio ricco di biodiversità da amare e proteggere.”


Il premio Franco Enriquez 2023 verrà assegnato a FILIPPO TIMI, regista e attore alla carriera e a ELENA MANNINI, costumista e scenografa alla carriera, al regista GIANCARLO NICOLETTI, per la riscrittura e la messinscena dello spettacolo DUE PAPI, miglior attrice a AGNESE FALLONGO, autrice e interprete dello spettacolo MEZZALIRA con il Teatro degli Incamminati, a MICHELE PLACIDO miglior attore per lo spettacolo La bottega del Caffè di C. Goldoni, a GIORGIO COLANGELI, miglior attore per lo spettacolo DUE PAPI, a CLAUDIO CASADIO miglior attore per lo spettacolo ORESTE della compagnia Accademia Perduta Romagna Teatro e a CORRADO D’ ELIA per lo spettacolo ILIADE da Omero. Al drammaturgo e straordinario attore VITTORIO FRANCESCHI, il premio per la drammaturgia per la novità assoluta: Il Domatore, produzione del Teatro Due di Parma e del Centro Teatrale Bresciano. A VALTER MALOSTI per la direzione artistica di ETR Emilia Romagna Teatro Fondazione, a MARIANO RIGILLO per la direzione artistica del teatro CIAK di Roma. In memoria e nel centenario della nascita di don Lorenzo Milani alla FONDAZIONE DON LORENZO MILANI DI FIRENZE. Un riconoscimento all’opera encomiabile e duratura dell’ACCADEMIA D’ARTE DRAMMATICA SILVIO D’AMICO di Roma.


Nella sezione fotografia e cinema al fotografo e regista LORENZO CICCONI MASSI. Per la letteratura e la poesia a: EMILIO ISGRO’ per la raccolta di poesie SI ALLA NOTTE, editore Guanda, al poeta EUGENIO DE SIGNORIBUS per la raccolta di poesie NEL VILLAGGIO OSCURO editore Manni, alla poetessa e grecista GABRIELLA CINTI per la raccolta di poesie dal titolo PRIMA, editore Puntoeacapo. Per la comunicazione musicale al fisarmonicista Jazz di fama mondiale LUCIANO BIONDINI, alla straordinaria compositrice e pianista Jazz RITA MARCOTULLI, al chitarrista e cantautore MASSIMO GERMINI per il suo album QUALCOSA DI FAMILIARE , al cantautore EDOARDO DE ANGELIS e al chitarrista MICHELE ASCOLESE, per Il Cantautore Necessario 2.


Il Premio ospiterà durante tutto il mese di Agosto, dal 1 al 30, due mostre: una permanente sul passato Festival di Teatro alle Cave e una in omaggio alla memoria di don Lorenzo Milani. Comprenderà la Rassegna Teatrale SIPARIO APERTO che è la vetrina del Premio e di incontri culturali, saranno presenti alcuni spettacoli e alcuni artisti che verranno premiati in questa edizione.


Il 5 Agosto incontro dedicato a Don Lorenzo Milani a cento anni dalla nascita con un cammeo presentato dagli attori Arianna Ninchi e Andrea Caimmi, dedicato allo spettacolo Discorso sulle lettere a una professoressa della scuola di Barbiana e la rivolta degli studenti scritto da Franco Enriquez e Franco Cuomo e diretto dallo stesso Enriquez che fu rappresentato alla Biennale di Venezia nel 1968. Seguirà il 12 Agosto un omaggio al poeta Francesco Scarabicchi, in collaborazione con l’omonimo centro studi, saranno presenti i poeti Silvia Bre e Stefano Simoncelli e verranno lette alcune poesie dall’attore Andrea Caimmi, coordinatore della serata il Dott. Massimo Raffaeli direttore scientifico del C.S.F.S. e critico letterario.


Il 18 Agosto seguitrà l’interpretazione de L’ILIADE di Omero con l’attore CORRADO D’ELIA, il 23 Agosto il concerto di MASSIMO GERMINI (storico chitarrista di Roberto Vecchioni) autore dei testi il poeta Michele Caccamo, il 28 Agosto VITTORIO FRANCESCHI con la lettura scenica del suo IL DOMATORE , il 29 Agosto il concerto del fisarmonicista LUCIANO BIONDINI, a conclusione di questa edizione il 30 Agosto la serata ufficiale di consegna dei Premi 2023.



Cristina Amici degli Elci











Commenti


bottom of page